Ministero dello Sviluppo Economico: on line i chiarimenti per le imprese sui beni strumentali 4.0

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso disponibili on line le risposte alle domande frequenti sull’agevolabilità dei beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello “Industria 4.0” (Allegato A).
Le risposte del MISE sono relative alle domande più frequentemente emerse nei primi mesi di applicazione dell’agevolazione fiscale.
Tra i chiarimenti più interessanti: l’applicabilità dell’iperammortamento agli stabilimenti logistici; le condizioni da rispettare in caso di revamping di macchinari e impianti esistenti; la corretta interpretazione della voce dell’allegato A relativa a “Macchine, strumenti e dispositivi per il carico e lo scarico, la movimentazione, la pesatura e la cernita automatica dei pezzi, dispositivi di sollevamento e manipolazione automatizzati…”; la descrizione di esempi di corretta integrazione tra diverse macchine presenti nel processo produttivo.

Per saperne di più entra nel Portale “INDUSTRIA 4.0 E IPERAMMORTAMENTO”, uno strumento unico a cura di ICIM, ANIMA ed UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE a disposizione delle imprese italiane di ogni settore e dimensione che vogliono cogliere le opportunità della Quarta Rivoluzione Industriale.

Nell’ambito di Industry 4.0 ICIM supporta le aziende con una gamma di servizi che vanno dall’attestazione dei requisiti per l’accesso ai benefici fiscali dell’iperammortamento, obbligatori per gli investimenti superiori a €500.000 per singolo bene e facoltativi per quelli di importo inferiore, a servizi quali la sicurezza informatica, la business continuity, l’asset management o la sicurezza delle interfacce innovative uomo-macchina.

Per maggiori informazioni sui servizi ICIM: scrivi a industry4.0@icim.it

22 maggio 2017