La Storia

Una storia di successi

Ecco le tappe salienti che hanno caratterizzato gli oltre 32 anni di attività di ICIM.

2019
ICIM rileva da A.S.A. Srl-Azienda Servizi ANIMA il 100% delle quote di Consorzio Pascal, primo organismo italiano privato a essere notificato per la certificazione secondo la direttiva 2014/68/UE, nota come Direttiva PED. ICIM, già primo ente riconosciuto Agenzia d’Ispezione Autorizzata ASME in Italia, rafforza così i propri servizi nell’ambito delle attrezzature in pressione coprendo a 360° le esigenze del comparto.
Nello stesso anno ICIM consolida ulteriormente la propria posizione di ente di certificazione di riferimento per il settore della meccanica con l’acquisizione del laboratorio OMECO, integrando le attività di certificazione e ispezione con le attività di prove e analisi. ICIM diventa così un operatore a tutto tondo nel settore TIC (Testing, Inspection and Certification).
Lo schema di certificazione volontario MOCA-Materiali e oggetti a contatto con gli alimenti viene accreditato da ACCREDIA.

2018
ICIM compie 30 anni, una tappa fondamentale della sua storia, e festeggia la ricorrenza per tutto l’anno con alcuni momenti salienti, tra questi un convegno all’interno di MCE Mostra Convegno Expocomfort (Imprese e mercati. Evoluzione o rivoluzione? Le nuove regole del gioco), una grande festa per i dipendenti allo Spazio MIL Museo dell’Industria e del Lavoro e un prestigioso evento dedicato ai soci e a personalità del mondo della certificazione nel Museo Alfa Romeo di Arese. In ognuno di questi momenti, ICIM affianca il racconto della certificazione a momenti di creatività che includono video, performance teatrali e musica.

2017
È l’anno dell’avvento del piano Industria 4.0. ICIM coglie le opportunità offerte dalla Legge di Bilancio 2017 e si pone fin da subito quale ente di certificazione di riferimento, mettendo a punto una serie di servizi dedicati agli investitori in beni e tecnologie che rispondono ai requisiti di legge. Insieme ad ANIMA e a UCIMU, ICIM lancia anche un portale per offrire alle aziende informazioni e documentazione aggiornata, fornendo altresì servizi personalizzati per l’accesso ai benefici fiscali.
Sviluppa due schemi proprietari: ACQUA POTABILE, accreditato ACCREDIA, che anticipa la revisione della Drinking Water Directive a livello, e MOCA-Materiali e oggetti a contatto con gli alimenti, che viene presentato in anteprima a Host, in Fieramilano.

2016
È un anno ricco di novità importanti. ICIM SpA assorbe la controllante ASSOICIM e prende una nuova configurazione societaria, dando seguito alle indicazioni dei soci (ANIMA Confindustria, A.S.A. Azienda Servizi ANIMA, Ansaldo Energia, UNIONMECCANICA, ACIMIT, ASSISTAL, UCIMU, CTI) che intendono rilanciare le attività dell’ente di certificazione in ottica Industria 4.0, rafforzandone l’operatività al servizio delle imprese italiane nei settori di meccanica, energia, sicurezza, sostenibilità, formazione, certificazione delle figure professionali.
Viene, inoltre, riconosciuto Agenzia d’Ispezione autorizzata ASME. È il primo ente italiano di certificazione a conseguire la possibilità di effettuare servizi ispettivi previsti dal Boiler and Pressure Vessels Code, che definisce le certificazioni per tutte le caldaie e i componenti a pressione destinati al mercato di USA, Canada, Messico e in altri 100 paesi nel mondo.
È anche il primo organismo di certificazione in Italia a ottenere il rinnovo dell’autorizzazione per la marcatura dei dispositivi medici secondo i nuovi regolamenti (con il nuovo Regolamento di esecuzione UE 920/2013) e vince per la seconda volta la gara quadriennale con G.S.E Gestore Servizi Energetici, per la verifica dei requisiti di impianti fotovoltaici che beneficiano di incentivi.
Infine, a MCE-Mostra Convegno Expocomfort presenta un innovativo tour virtuale in tecnologia immersiva 3D, che porta alla scoperta del valore della certificazione nell’efficienza energetica.

2015
L’offerta di servizi come la Diagnosi Energetica, la certificazione degli EGE, delle ESCO e dei Sistemi di Gestione dell’Energia secondo la ISO 50001 consolidano il posizionamento di ICIM quale ente di certificazione di riferimento nell’ambito dell’efficienza energetica.

2014
ICIM partecipa con successo a eventi dei quali certifica la sostenibilità, tra questi MCE-Mostra ExpoComfort, Convegno Giovani Imprenditori di Confindustria, i Campionati Mondiali di Canottaggio U23 (prima competizione remiera certificata per la sostenibilità nel mondo) e BIMU/Sfortec. Aggiunge alle figure professionali la certificazione secondo la UNI CEI 11339 dell’EGE, Esperto per la Gestione dell’Energia, professionista di grande attualità: a questi servizi si aggiunge la certificazione secondo la UNI CEI 11325 delle ESCo, le società che forniscono servizi energetici.

2013
Con la definizione della strategia 2013-2015, ICIM enuncia l’obiettivo primario di soddisfare le aziende nelle loro necessità – e nei bisogni impliciti ed espliciti – approcciando la gestione d’impresa in modo olistico e proponendo servizi che generano ‘valore’. Parallelamente si attesta quale leader in innovazione, competenza, professionalità e conquista quote di mercato grazie anche a clienti di alto profilo e all’ampliamento delle aree di business, con la proposta di nuovi prodotti e schemi di certificazione (Figure Professionali e Certificazione della Sostenibilità degli Eventi secondo la norma ISO 20121).

2012
ICIM apre ai nuovi servizi di Certificazione delle Figure Professionali, in risposta all’esigenza delle imprese di dotarsi di operatori specializzati e qualificati a fronte di una sempre maggiore complessità degli interventi richiesti nei sistemi di impiantistica, installazione e manutenzione. Possono ora certificarsi con ICIM gli operatori che nelle fasi di installazione e manutenzione utilizzano gas fluorurati ad effetto serra e gli operatori che installano e svolgono manutenzione su sistemi alimentati da fonti di energie rinnovabili.

2011
Continua il trend positivo nel settore delle Energie. ICIM emette il primo certificato nel settore eolico in Italia ed è l’unico organismo di certificazione italiano accreditato al rilascio delle Factory Inspection, credenziale per ottenere maggiori incentivazioni previste per l’utilizzo di componenti prodotti nell’Unione Europea. 
Nasce la “Fabbrica della Conoscenza”, per offrire proposte formative condividere il patrimonio di conoscenze, competenze ed esperienze acquisito da ICIM.

2010
Cogliendo le crescenti opportunità nel mercato dell’energia, ICIM mette a punto standard proprietari come il primo schema italiano per certificare la sostenibilità dei biocarburanti. Nel settore PED, ICIM ottiene dal Ministero delle Sviluppo Economico l’autorizzazione a emettere certificazioni CE di conformità ai requisiti essenziali di sicurezza per le attrezzature a pressione. Viene aperta una nuova sede a Roma.

2009
ICIM rafforza il posizionamento in ambito Innovazione e Sostenibilità. Vengono sviluppati nuovi servizi in Area Sociale e Area Energia, quest’ultima include anche nuovo schema certificativo “Edificio Sostenibile”.

2008
ICIM sviluppa innovativi servizi di validazione e certificazione sul tema dell’energia (nuove fonti energetiche, solare, eolico, biomasse, nucleare, risparmio energetico degli edifici e dei sistemi di produzione, ecc.) e sui bisogni sociali (sicurezza, salute, alimentazione, ambiente, occupazione, integrazione, finanza) allo scopo di promuovere l’innovazione e lo sviluppo sostenibile delle imprese.

2003
L’Associazione I.C.I.M. cambia nome e diventa ASSOICIM.

2000
Nasce ICIM S.p.A. che eredita tutte le attività operative e commerciali dell’Associazione ICIM.

1992
ICIM inizia a sviluppare la certificazione volontaria di prodotto.

1990
ICIM contribuisce alla fondazione della Federazione CISQ che unisce gli undici maggiori organismi di certificazione italiani che operano con specifiche competenze in tutti i settori, e che aderisce, quasi contestualmente, all’accordo IQnet per il riconoscimento all’estero delle certificazioni rilasciate. ICIM è uno dei primi enti a essere accreditati per la certificazione dei sistemi qualità ISO 9000.

1988
Nasce l’Associazione ICIM, Istituto di Certificazione Industriale per la Meccanica, inizialmente con la missione di promuovere la qualità nelle sole industrie meccaniche, successivamente estesa agli altri settori merceologici, alle ispezioni e alla formazione.