ICIM SpA acquisisce CONSORZIO PASCAL da A.S.A. Azienda Servizi ANIMA Confindustria

Agenzia Autorizzata ASME in Italia, ICIM rafforza i propri servizi nell’ambito delle attrezzature in pressione – incluso il settore della “chimica verde” in espansione – e consolida la posizione di ente di certificazione di riferimento per il settore della meccanica.

ICIM SpA ha rilevato da A.S.A. Srl-Azienda Servizi ANIMA il 100% delle quote di Consorzio Pascal, la società nata nel 2000 in seno ad ANIMA Confindustria che opera nell’attestazione di conformità secondo la direttiva 2014/68/UE, nota come Direttiva PED.

Pascal – che è stato il primo organismo italiano privato a essere notificato per la certificazione secondo la direttiva PED e gode di ottima reputazione sul mercato di riferimento – continuerà a esistere come società di ICIM per rispondere alle esigenze del proprio mercato di riferimento.

Con questa acquisizione ICIM rafforza ulteriormente i propri servizi nella certificazione delle attrezzature in pressione svolgendo attività di valutazione della conformità per tutti i Moduli previsti nella Direttiva PED e affiancando i produttori con una ampia gamma di servizi che comprendono il supporto alla scelta del Modulo di Valutazione di Conformità più adeguato alle esigenze aziendali, le verifiche su prodotti e progettazione, i controlli per la messa in servizio delle attrezzature a pressione e degli insiemi., ICIM copre a 360° le esigenze del comparto delle attrezzature in pressione, essendo anche l’unica Agenzia d’Ispezione Autorizzata in Italia secondo il codice americano ASME-Boiler and Pressure Vessels Code, che definisce le certificazioni per tutte le caldaie e i componenti a pressione (inclusi quelli per i reattori nucleari) destinati al mercato di USA, Canada, Messico e in altri 100 paesi nel mondo, inclusi l’area strategica del Medio Oriente.

ICIM, eroga inoltre attività d’ispezione secondo i requisiti delle direttive applicate ed è organismo accreditato per le qualifiche di saldatori e brasatori e i procedimenti di saldatura e brasatura: una gamma di servizi completa a disposizione dell’industria della caldareria – settori chimico, Oil & Gas, Power e nucleare – che in Italia vanta produzioni di eccellenza, di grande importanza per l’export, e proiettato verso il futuro grazie anche alla crescita della cosiddetta “chimica verde”, ad esempio delle bioplastiche.

Più in generale, l’operazione di acquisizione consolida la posizione di ICIM quale ente di riferimento per la meccanica, un ambito che oggi comprende numerose imprese protagoniste di Industria 4.0, tema al centro della più recente attività ICIM con oltre 600 attestazioni per l’accesso ai benefici fiscali.

12 marzo 2019