ICIM riconosciuto dal Ministero dell’Interno per la certificazione degli istituti e dei servizi di vigilanza

ICIM, già accreditato da ACCREDIA, è stato riconosciuto dal Ministero dell’Interno quale organismo di certificazione indipendente della qualità degli istituti e dei servizi di vigilanza privata.

Secondo quanto previsto dai Decreti Ministeriali 269/2010 e 115/2014 e dal Disciplinare del Capo della Polizia del 24/02/2015 gli Istituti di vigilanza privata devono obbligatoriamente ottenere il Certificato di conformità dei propri servizi (UNI 10891), dei centri di monitoraggio e ricezione di allarme (UNI 11068, in fase di sostituzione con la nuova norma CEI EN 50518), e dei propri Professionisti della Security (UNI 10459) da parte di un organismo di certificazione accreditato.

ICIM è tra i pochi organismi di certificazione accreditati e riconosciuti dal Ministero dell’Interno per tutte e tre le norme ed è dunque in grado – accertate le relative conformità – di rilasciare un certificato che vale tre anni per le norme che riguardano le centrali operative e la vigilanza privata e cinque anni per i security manager. Tra le certificazioni già emesse da ICIM, importanti istituti di vigilanza, anche internazionali, e numerosi security manager di primarie aziende italiane di comparti assai diversi tra loro: utilities, gruppi industriali, grandi nomi della GDO.

Da sempre leader nel settore della sicurezza passiva (mezzi forti e serrature, competenze professionali di serraturieri e tecnici di casseforti), e della sicurezza antincendio (porte resistenti al fuoco, maniglioni antipanico, competenze professionali dei manutentori di presidi antincendio) ICIM ha da tempo intrapreso un percorso per qualificarsi come organismo di riferimento per le imprese che operano in tutti i settori della sicurezza in cui le integrazioni che stanno convergendo sotto la spinta dell’evoluzione tecnologica rendono indispensabili nuove risposte ad un mercato che richiede operatori in grado di dare risposte sempre più professionali, qualificate, complete e coerenti.

Disposizioni operative per l’attuazione del DM 269/2010 in materia di capacità tecnica e qualità dei servizi degli Istituti di Vigilanza e Investigazione Privata