ICIM certifica la sostenibilità del Convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria

Giovani Imprenditori

ICIM certifica la sostenibilità del 44° convegno dei Giovani Imprenditori secondo la ISO 20121, la norma relativa ai “Sistemi di Gestione per la Sostenibilità degli Eventi”, in programma a Santa Margherita Ligure il 6 e il 7 giugno.

Il certificato rilasciato da ICIM attesta che il convegno è organizzato in ogni fase – dalla progettazione alla realizzazione, fino alla scelta dei fornitori e alle attività post evento – secondo requisiti che mirano a ridurre l’impatto sull’ambiente e sulla comunità e che prevedono un sistema di gestione della manifestazione orientato al rispetto delle persone coinvolte, della sicurezza sul lavoro come dell’etica. La norma prende, infatti, in considerazione non solo l’ambito ambientale ma anche il ritorno economico della manifestazione, nel pieno rispetto della responsabilità sociale, e si presta ad essere applicata a eventi di qualunque tipologia e dimensione, con location di ogni tipo e con qualsiasi soggetto promotore.

ICIM – che vanta competenze specifiche nella valutazione di sostenibilità in settori diversi e che è leader nella certificazione per meccanica, sicurezza sul lavoro, energie rinnovabili, ambiente e competenze professionali – è oggi il punto di riferimento in Italia anche nella certificazione degli eventi: al suo attivo la certificazione della prima grande fiera Italiana sostenibile – MCE, Mostra Convegno Expocomfort, leader mondiale di settore, curata da Reed Exhibitions Italia in Fiera Milano, lo scorso marzo – e l’ultimo Congresso Nazionale Domotecnica, la più importante rete indipendente di aziende nel campo dell’efficienza energetica, svoltosi al Lingotto di Torino.
Il miglioramento nel tempo è parte integrante di un sistema di gestione per la sostenibilità degli eventi e la sostenibilità è un’opportunità proprio nei momenti di crisi, perché sprona le aziende a essere creative e a trovare soluzioni innovative nei prodotti come nei processi: una buona prassi che si traduce in crescita economica e valorizzazione delle imprese e delle persone.

Infatti il focus dei lavori del convegno sarà l’importanza di rimettere l’uomo al centro dell’economia, della produzione, della ricerca, delle istituzioni per dare vita ad un rinascimento industriale capace di superare le difficoltà di oggi e disegnare l’Italia di domani, per valorizzare il talento imprenditoriale italiano. Da qui il titolo “Sapere. Fare. Impresa. Verso un nuovo Umanesimo Industriale”.

All’evento interverranno rappresentanti del mondo economico, istituzionale ed accademico nazionale ed internazionale tra cui:

Salim Ismail, Andrea e Stefano Aschieri, Davide Gomba, Massimo Russo, Marco Magnani, Alessandro Castellano, Guido Chiti, Francesco Mutti, Giovanni Tamburi, Stefano Consoli, Riccardo Ruscalla, Guido Maria Brera, Francesco Clementi, Giordano Riello, Franco Roberti, Don Luigi Ciotti, Roberto Napoletano, Maria Elena Boschi, Giuseppe Berta, Michele Alessi, Fiorenzo Codognotto, Cetti Galante, Alessandro Micelli, Giovanna Boursier, Federico Ghizzoni, Alex Bellini, Benedetta Bruzziches, Davide Oldani, Giulia Innocenzi, Alessandro Rosina, Emma Marcegaglia, Giuliano Poletti, Giorgio Squinzi.

Le due giornate saranno moderate dal giornalista di Radio 24 Sebastiano Barisoni.

Programma