ICIM acquisisce il laboratorio di prove OMECO

Lo scorso 27 giugno ICIM SpA ha acquisito il 100% del laboratorio indipendente OMECO srl, uno dei più qualificati e importanti laboratori italiani per prove meccaniche, metallografiche, chimiche e per controlli non distruttivi.

Con questa acquisizione ICIM porta a compimento il Piano Strategico 2017-2019 approvato dai soci, che prevedeva l’integrazione dell’ offerta in ambito certificazioni e ispezioni con le attività di prove e analisi, rispondendo così alle esigenze delle imprese rappresentate da Federazione Anima Confindustria, UCIMU, Unionmeccanica, Acimit e Assistal che sentono la costante necessità di dimostrare la conformità dei loro prodotti in materia di qualità, prestazioni, caratteristiche ambientali, sicurezza e sostenibilità.

Fra i laboratori italiani che operano nei settori delle prove chimiche e meccaniche, nessuno come OMECO può vantare un così alto numero di prove accreditate UNI CEI EN ISO/IEC 17025: un’attestazione di competenza che arriva da Accredia – dove l’azienda è registrata con il Certificato n. 0003 – e dalle collaborazioni con importanti realtà industriali nazionali e internazionali.
L’ampiezza della gamma di prove, il rigore delle valutazioni e la competenza del personale tecnico danno ad OMECO una ben distinta autorevolezza sul mercato: il laboratorio effettua prove meccaniche e tecnologiche, analisi chimiche e metallografiche, controlli non distruttivi, prove di tenuta, scoppio, corrosione, prove speciali, prove su materiali da costruzione, saldatura, formazione professionale (sede di esame per tecnici specializzati) ed è altresì accreditato come centro per la taratura degli strumenti (LAT n. 090).
Numerosi anche i campi di applicazione: impianti industriali di ogni tipo, chimici, petrolchimici, termoelettrici, nucleari, apparecchi in pressione, impianti di riscaldamento e sollevamento, trasporti, ospedali, componentistica, industria delle costruzioni, ecc.
Fondata a Muggiò (MB) nel ’71, OMECO ha conseguito nel ’97 il primo riconoscimento CICPND-Centro Italiano di Coordinamento per le Prove Non Distruttive per la certificazione del personale addetto ai controlli non distruttivi, seguito negli anni dai riconoscimenti per le certificazioni del personale PND in ambito Direttiva attrezzature in pressione (PED). È inoltre laboratorio riconosciuto dal Ministero Infrastrutture e Trasporti per le prove su materiali da costruzione ai sensi della legge 1086/71 (conglomerato cementizio) ed è riconosciuto dal MIUR come laboratorio autorizzato ex art. 14 D.M. 593 per progetti di ricerca e innovazione tecnologica finanziabili.

Il laboratorio manterrà una propria ragione sociale indipendente. A guidarne gli orientamenti strategici Gaetano Trizio, A.D. ICIM che sarà anche amministratore unico di OMECO.

L’acquisizione di OMECO segue quella di Consorzio Pascal, organismo di certificazione secondo la direttiva PED, del febbraio 2019: ICIM prosegue, dunque, nel consolidamento della propria posizione quale ente di certificazione di riferimento per le imprese manifatturiere del settore della meccanica.