Grazie alle detrazioni fiscali 1,8 milioni di interventi di efficienza energetica in Italia

HRapporto AIE su risultati delle politiche di efficientamento energetico

Nei giorni scorsi a Roma è stato presentato presso la sede dell’Enea il secondo Energy Efficiency Market Report dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (Aie), dal quale ancora una volta emerge l’importanza strategica dell’efficienza energetica, settore che vale a livello mondiale intorno a 310 miliardi di dollari.

Investire in efficienza energetica, ha sottolineato Philippe Benoit, Capo della Divisione Efficienza Energetica e Ambiente dell’Aie, permette una generale riduzione della domanda globale di energia, di cui si avvantaggiano i Paesi con una forte dipendenza energetica; determina inoltre un consolidamento dei nuovi settori basati sull’innovazione tecnologica.
Il Rapporto analizza la situazione del mercato dell’efficienza energetica nei diversi paesi. Nel capitolo relativo all’Italia, curato dall’ENEA, emerge che a seguito delle politiche di detrazioni fiscali relative al periodo 2007-2013, le famiglie italiane hanno realizzato 1,8 milioni di interventi di efficientamento energetico delle loro abitazioni per un importo totale pari a 22 miliardi di euro.
Tale trend conferma che il successo delle detrazioni fiscali del Governo italiano come meccanismo per la diffusione dell’efficienza energetica presso i cittadini per ridurre i costi della bolletta energetica ed aumentare il comfort. 
L’ENEA è anche impegnata come delegato del Ministero dello Sviluppo Economico in vari gruppi di lavoro permanenti dell’AIE che operano nella definizione di politiche energetiche e tecnologiche e nello scambio di informazioni e best practice nel settore dell’efficienza energetica.
(Fonte Infobuilt Energia)