Esportare nell’Unione Doganale Eurasiatica (ex GOST)

Dal 2013 sono cambiate le regole per esportare in Russia, Bielorussia, Kazakhstan, Armenia e Kyrgyzstan, i paesi che nel 2010 si sono costituiti nella cosiddetta Unione Doganale Eurasiatica: è, infatti, in vigore un marchio unico di certificazione EAC (EurAsian Certification), che sostituisce i marchi nazionali GOST (R per la Russia, B per Bielorussia e K per Kazakistan). Anche i Regolamenti Tecnici (TR), che sostituiscono i precedenti requisiti, in vari campi, tra cui: sicurezza delle macchine e attrezzature, sicurezza dei dispositivi a bassa tensione, sicurezza degli ascensori, sicurezza degli apparecchi destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva (Direttiva ATEX), sicurezza degli apparecchi a gas, compatibilità elettromagnetica delle apparecchiature, impongono l’ottenimento di apposita certificazione per poter esportare nel Paese, pena sanzioni o blocchi doganali.

Dal mese di marzo 2015 i certificati GOST hanno perso definitivamente di validità, mentre per i prodotti considerati “dispositivi che operano in pressione”, che sono soggetti all’obbligo di certificazione di conformità in accordo al regolamento tecnico dell’Unione doganale TR TS 032/2013, il 01/08/2015 scadrà il periodo di validità delle certificazioni di conformità esistenti.

Per questa tipologia di prodotti, costruiti a partire da tale data quindi tutte le certificazioni di conformità inerenti dispositivi in pressione (recipienti in pressione, parti di piping, valvolame ecc.) diverse da quelle previste dal TR TS 032/13 cesseranno d’ufficio di essere valide e quindi non più utilizzabili.

ICIM è al fianco di tutte quelle aziende che hanno interessi commerciali in Russia e nei paesi dell’Unione Doganale Eurasiatica, C.S.I. e altre nazioni dell’area ex-U.R.S.S.
Direttamente e attraverso il partner East Certification and Service ICIM è in grado di fornire, infatti, servizi di certificazione, di ispezione e di assessment per l’industria quali l’ottenimento di certificazioni di prodotto previste dal paese di importazione, l’ottenimento di permessi all’utilizzo o la redazione di specifiche expert conclusion, la realizzazione di documentazione specialistica inerente la conformità e la sicurezza del prodotto. I servizi offerti da ICIM includono la formazione anche attraverso incontri informativi e seminari specifici.

Per maggiori informazioni:
Fabrizio Moscariello (tel. 02 725341 – e-mail fabrizio.moscariello@icim.it)
East Certification & Service (e-mail info@eastcertification.com)