Definitivo giro di vite da parte del Capo della Polizia Gabrielli

Con circolare 557/PAS/U/003891/10089 del 12 marzo 2019, il Ministero dell’Interno richiede a tutte le Prefetture territoriali un aggiornamento circa la verifica dell’attuazione delle disposizioni del DM 115:2014 per il completamento delle procedure di messa in regola.

Il DM 115, insieme al disciplinare del Capo della Polizia del 24 febbraio del 2015, richiedono la certificazione obbligatoria per tutti gli istituti di vigilanza e le relative centrali operative autorizzati sul territorio nazionale.

Grazie alle informazioni estrapolate dal nuovo database nazionale delle Guardie Particolari Giurate, attivo dal primo febbraio 2019, il Ministero dell’Interno ha potuto constatare che al 28 febbraio 2019 il 20% degli Istituti autorizzati non ha ancora prodotto il certificato di conformità necessario per poter operare.

La circolare del 12 marzo, rappresenta un definitivo giro di vite del Ministero dell’Interno che fa seguito al primo monitoraggio eseguito il 6 luglio 2017 partito con la Circolare prot. N. 557/PAS/U/010348/10089.

Con l’ultimo documento, Gabrielli invita le prefetture a produrre un programma operativo dettagliato che dovrà essere inviato al Ministero entro il 30 aprile e che necessariamente riporterà i seguenti dati:

  • il punto della situazione sugli IDV non ancora in regola con l’obbligo di certificazione,
  • le iniziative adottate dal Prefetto per arrivare alla completa messa in regola degli istituti autorizzati,
  • il periodo entro il quale il processo di adeguamento si concluderà.

ICIM è Organismo di Certificazione Indipendente, Accreditato da ACCREDIA e autorizzato dal Ministero per le attività di certificazione cogenti (categorie I, II e III) nel settore della vigilanza privata.

Circolare “Verifica dell’attuazione delle disposizioni del D.M. 4 giugno 2014, n. 115, in materia di certificazione della qualità dei servizi e degli istituti di vigilanza – Completamento delle procedure di messa in regola”

15 marzo 2019