Certificazione Made in EU per il mercato Francese

C-02_FV
Con l’uscita del decreto ministeriale del 7 Gennaio 2013, il governo Francese ha introdotto un nuovo meccanismo di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonte solare.

Tale regolamento prevede una maggiorazione che può arrivare fino al 10% rispetto alle tariffe previste, qualora la provenienza dei moduli fotovoltaici impiegati nell’impianto sia riconducibile a una produzione di provenienza in seno allo spazio economico europeo (SEE).

In particolare si ha diritto ad un incremento pari al 5% della tariffa incentivante qualora sia verificata una delle seguenti condizioni:

  1. Produzione di celle: tutte le fasi del processo di trasformazione per la produzione della cella sono eseguite all’interno del SEE;
  2. Produzione moduli: tutte le fasi di assemblaggio dei moduli fotovoltaici (saldatura delle celle, laminazione, test elettrici) sono eseguite all’interno del SEE.

Nel caso in cui entrambe le condizioni di cui sopra siano verificate, ossia qualora l’assemblaggio dei moduli avvenga in uno stato appartenente a SEE contestualmente all’utilizzo di celle di provenienza europea, i due premi risultano cumulabili avendo diritto così a una maggiorazione del 10% rispetto alle tariffe incentivanti previste dal decreto.

ICIM, organismo di certificazione Italiano Accreditato da Accredia per la certificazione dei moduli fotovoltaici e organismo appartenente al CB Scheme della IECEE in ambito fotovoltaico, è in grado di poter emettere i certificati idonei ai fini del riconoscimento delle maggiorazioni di cui sopra.