Bando della Regione Toscana per aiuti alle MPMI produttrici di prodotti tessili cardati

wLa Regione Toscana ha recentemente pubblicato il Bando “Aiuti alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) produttrici di prodotti tessili cardati”, al fine di sostenere progetti di innovazione di processo o di prodotto da parte delle imprese produttrici di prodotti tessili cardati, finalizzati all’ottenimento di marchi e/o certificazioni di qualità e di salubrità.

Il Bando è destinato a Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), ed anche a raggruppamenti tra imprese ATS, ATI, Reti di imprese, operanti sul territorio della Regione Toscana, esercitanti un’attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007:

  1. 13.1 – “PREPARAZIONE E FILATURA DI FIBRE TESSILI”;
  2. 13.2 – “TESSITURA”;
  3. 13.3 – “FINISSAGGIO DEI TESSILI”;
  4. 13.9 – “ALTRE INDUSTRIE TESSILI”, con esclusione dei sottocodici: 13.94, 13.99.1, 13.99.2;
  5. 14.1 – “CONFEZIONE DI ARTICOLI DI ABBIGLIAMENTO” con esclusione del sottocodice: 14.11;
  6. 14.3 – “FABBRICAZIONE DI ARTICOLI DI MAGLIERIA”;
  7. 13.1 – “PREPARAZIONE E FILATURA DI FIBRE TESSILI”;
  8. 13.2 – “TESSITURA”;13.3 – “FINISSAGGIO DEI TESSILI”;

L’obbiettivo del Bando è quello di:

  1. incentivare qualità e salubrità attraverso innovazione e sostenibilità ambientale di processo e/o di prodotto;
  2. valorizzare i prodotti cardati attraverso l’ottenimento di marchi e/o certificazioni di qualità e di salubrità;
  3. promuovere i prodotti cardati sui mercati a seguito dell’ottenimento di marchi e/o certificazioni di cui al precedente punto b).

Il progetto dovrà necessariamente essere finalizzato all’ottenimento di un marchio o una certificazione di qualità e salubrità del prodotto, e pertanto dovrà contenere, a pena di inammissibilità, una delle tipologie di investimento consistente nei servizi corrispondenti alla finalità di cui alla lettera b) “valorizzare i prodotti cardati attraverso l’ottenimento di marchi e/o certificazioni di qualità e di salubrità” della tabella 1, eventualmente integrata con le tipologie di cui alle lettere a) “incentivare qualità e salubrità attraverso innovazione e sostenibilità ambientale di processo e/o di prodotto” e c) “promuovere i prodotti cardati sui mercati a seguito dell’ottenimento di marchi e/o certificazioni di cui la precedente punto b)”.

Il costo minimo dell’investimento e l’intensità di aiuto, sono diversi a seconda della dimensione dell’impresa. Il progetto può prevedere un ammontare massimo di investimento pari a € 150.000,00.

Scadenza
La presentazione delle domande di aiuto a valere sul presente Bando sarà possibile dalle ore 9:00 del 02.02.2015 alle ore 17:00 del 27.03.2015.

Modalità di presentazione domande
Le domande di aiuto dovranno essere redatte e presentate esclusivamente on-line accedendo al Sistema Informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., al seguente indirizzo URL: https://sviluppo.toscana.it/bandi/ secondo le modalità descritte nell’apposito documento “Istruzioni per la presentazione della domanda e schema di domanda”.

Tutta la modulistica del bando è scaricabile sul sito di Confartigianato Imprese di Prato.

(Fonte: Confartigianato Imprese Prato)

ICIM è in Accreditato per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità, l’Ambiente, la Sicurezza e la Salute sul Lavoro, certificazione volontaria o regolamentata di Prodotti, certificazione figure professionali.