Attività di market surveillance in conformità alla Circolare ACCREDIA N° 11/2016

Mkt SurvaillanceLo scorso gennaio Accredia, l’organismo italiano incaricato degli accreditamenti degli organismi di certificazione, ha comunicato l’intenzione di adottare, a partire dal prossimo settembre, una particolare modalità di verifica dell’operato degli organismi accreditati, denominato “Market
Surveillance”.
La verifica di Market Surveillance viene svolta presso l’organizzazione certificata, ma condotta direttamente da personale Accredia, e non da ICIM. La verifica si svolge con l’aiuto di un questionario, e alla presenza del personale dell’organizzazione (usualmente il solo Responsabile Qualità) e di ICIM (se possibile con la partecipazione di un membro del gruppo di verifica che ha condotto l’audit più recente).
Questa attività di verifica non coincide con una attività di sorveglianza o rinnovo condotta dall’Organismo, ma è una giornata a sé stante. I costi diretti di questa attività (personale Accredia e personale ICIM) sono a carico di ICIM, e nulla sarà addebitato all’organizzazione soggetta a verifica.
L’azienda oggetto dell’attività di Market Surveillance viene scelta direttamente da Accredia, in base ad alcuni fattori di rischio (es: settore, scopo del certificato, dimensioni dell’azienda, sede, gruppo di verifica). L’organizzazione selezionata sarà informata con breve preavviso, non inferiore a 7 giorni.
Per recepire questa modalità di verifica ICIM ha modificato il documento 0007CR_02_IT – Regolamento per la certificazione dei sistemi di gestione per la qualità in conformità alla norma UNI EN ISO 9001, dove al paragrafo 4.5 è stato stabilito che Accredia può richiedere di effettuare direttamente proprie verifiche presso le organizzazioni certificate, e che il diniego da parte dell’organizzazione a concedere il proprio benestare per tale verifica può comportare la sospensione e successivamente la revoca della certificazione.

Per ulteriori informazioni: scrivere a mkt-surv@icim.it