Promozione dell’uso del biometano nel settore dei trasporti

Il MiSE ha pubblicato il decreto interministeriale per la promozione dell’uso del biometano e degli altri biocarburanti avanzati nel settore dei trasporti. Si tratta di un provvedimento particolarmente atteso sia dal settore agricolo che da quello che si occupa della gestione del ciclo dei rifiuti. Con il decreto l’Italia si pone l’obiettivo del 10% al 2020 del consumo di energie rinnovabili nel settore dei trasporti, al cui interno è stato fissato il sub target nazionale per il biometano avanzato e gli altri biocarburanti avanzati, pari allo 0,9% al 2020 e al 1,5% nel 2021.

Il meccanismo previsto nel decreto non incide in alcun modo sulle bollette del gas né dell’elettricità: infatti viene finanziato esclusivamente dai “soggetti obbligati” (operatori economici che vendono benzina e gasolio, e che quindi hanno da tempo l’obbligo di immetterne una parte sotto forma di biocarburanti, che quindi è oggi già incluso nel prezzo finale alla pompa). E’ inoltre previsto che si sostituiscano biocarburanti per lo più di importazione (biodiesel) con biometano prodotto sul territorio nazionale, promuovendo la filiera nazionale, aiutando il ciclo dei rifiuti (FORSU) e gli agricoltori nazionali.

ICIM è accreditato da ACCREDIA, per la certificazione della sostenibilità dei biocarburanti e dei bioliquidi secondo il Sistema Nazionale di Certificazione, che è stato istituito con Decreto del 23.01.2012 dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e che si propone di misurare il rispetto dei requisiti previsti dalla direttiva per quanto attiene gli obiettivi nazionali e l’ottemperanza ad altri obblighi in materia di energie rinnovabili.

ICIM è COOPERATING CERTIFICATION BODY, per la certificazione secondo lo schema ISCC – International Sustainability & Carbon Certification, uno dei primi schemi approvati dalla Comunità Europea ed il più diffuso a livello internazionale.

Per maggiori informazioni: Marco Croci (tel. 02 72534257, e-mail marco.croci@icim.it)

15 marzo 2018