La Storia

Una storia di successi

Ecco le tappe salienti che hanno caratterizzato gli oltre 31 anni di attività di ICIM.

2018
È l’anno in cui ICIM celebra i suoi 30 anni, una tappa fondamentale della sua storia.
Oltre alle attività core e alle attività innovative come i servizi dedicati a INDUSTRIA 4.0 e i servizi legati alle certificazioni MOCA e Acqua Potabile, il 2018 si caratterizza per le celebrazioni dei 30 anni.

Sono 3 gli eventi che vengono dedicati alle celebrazioni: un convegno dedicato al target clienti e mercato, un’occasione di festeggiamento con i propri dipendenti, un evento dedicato ai soci e alle personalità del mondo della certificazione.

Il convegno di alto profilo dedicato ai clienti e al mercato si tiene a Marzo in una sala di Fiera Milano Rho durante la manifestazione MCE Mostra Convegno Expocomfort.
Il convegno, dal titolo IMPRESE E MERCATI. EVOLUZIONE O RIVOLUZIONE? LE NUOVE REGOLE DEL GIOCO intende sottolineare come la definizione delle regole e il loro rispetto siano fondamentali per garantire il successo imprenditoriale in un contesto di mercato in continua evoluzione. Con l’aiuto di prestigiosi testimoni, il convegno, che si apre con un video che racconta le tappe fondamentali della storia di ICIM, vuole riflettere sui rapporti tra innovazione e regole, su quali sono i processi con cui società e mercati definiscono le regole, sull’importanza per le imprese di conoscere e applicare le regole ma anche di presidiare i tavoli in cui le regole vengono scritte, per cogliere opportunità e rischi futuri. Il convegno affronta tematiche come la limitazione all’uso dei gas fluorurati, la qualità dell’acqua, l’efficienza energetica, la sicurezza informatica. Tematiche di interesse delle filiere dell’impiantistica e della climatizzazione in cui le nuove tecnologie, i temi ambientali, le mutate esigenze del mercato hanno imposto in questi anni nuove regole, con conseguenti impatti sulle strategie delle imprese.

L’occasione dedicata al personale si tiene a settembre nello Spazio MIL, Museo dell’Industria e del Lavoro e Archivio Giovanni Sacchi, è una festa con tante sorprese tra cui una rappresentazione teatrale con sceneggiatura originale dedicata al percorso di ICIM sulla linea temporale dei 30 anni. Un video che vede come protagonisti i dipendenti ripercorre una storia che non si può dimenticare.

L’evento dedicato ai soci e a personalità del mondo della certificazione si svolge a dicembre, nel giorno della fondazione ICIM, nella prestigiosa cornice del museo Alfa Romeo a Arese.
L’evento inizia con un tour del museo riservato agli ospiti, prosegue con una cena presso il ristorante del Museo, si conclude con un recital che propone il connubio tra performance teatrale e musica polistrumentale.

2017
Oltre alle attività già in essere, sono 2 gli eventi più significativi che sono da citare in questo anno: l’ingresso di ICIM nel mondo Industria 4.0 e nel mondo della Food Safety con le certificazioni MOCA e acqua potabile.

Industria 4.0
ICIM coglie le opportunità offerte dalla Legge di Bilancio 2017 e mette a punto una serie di servizi dedicati agli investitori in beni e tecnologie industria 4.0: l’attestazione per investimenti sopra i 500 mila euro, obbligatoria per fruire dell’agevolazione fiscale; l’attestazione per investimenti sotto i 500 mila euro, facoltativa a maggiore garanzia dell’investitore che deve produrre la dichiarazione del legale rappresentante; l’assessment pre-attestazione nella fase in cui l’investitore deve valutare se l’investimento che ha pianificato possiede i requisiti per beneficiare degli incentivi previsti dalla Legge di Bilancio; l’attestazione di conformità che equivale alla perizia giurata ed è ammessa, per investimenti di valore inferiore ai 500 mila euro, in sostituzione della dichiarazione resa dal legale rappresentante.
ICIM mette a punto anche servizi per i produttori di beni industria 4.0, quali le valutazioni tecniche di rispondenza ai requisiti Industria 4.0 dei loro prodotti e soluzioni, rilasciando una relazione tecnica approfondita e un abstract da poter divulgare sul mercato.
Oltre ai nuovi servizi dedicati al settore, ICIM lancia un portale che trova subito riscontro in partner eccellenti. Il portale offre informazioni e documentazione aggiornata sulle modalità di accesso all’iperammortamento e – in area riservata – offre l’opportunità di caricare la documentazione necessaria per la redazione dell’analisi tecnica a supporto dell’attestato di conformità.
Il portale, voluto da ICIM e ANIMA Confindustria, suo socio di maggioranza, ha l’obiettivo di facilitare le imprese italiane nel cogliere una grande opportunità e vivere da protagonisti la 4^Rivoluzione Industriale.
Le iniziative di ICIM riscontrano successo e ICIM diventa presto leader di mercato in questo ambito.

Materiali a contatto con gli alimenti (MOCA) e con ACQUA POTABILE
In questo anno ICIM partecipa a HOST, manifestazione fieristica internazionale del mondo HORECA (Milano 20-24.10), con uno stand presso la Lounge ANIMA CONFINDUSTRIA e con 9 video che raccontano come le buone pratiche di fabbricazione e di rispondenza ai requisiti legislativi dei materiali a contatto con gli alimenti (MOCA) e acqua potabile garantiscono la tutela della salute umana.
I 9 video raccontano come la certificazione MOCA di ICIM, dedicata a tutti i produttori di materiali ed oggetti che entrano a contatto con gli alimenti, consente alle imprese di dimostrare al mercato la propria capacità di gestire i rischi derivanti da cessioni e i rischi prestazionali dei manufatti evitando e prevenendo qualsiasi alterazione nella qualità e salubrità degli alimenti con cui entrano in contatto.
Anche in questo ambito, ICIM riesce a cogliere opportunità di mercato e a conquistare la leadership.

2016
Sono 5 i punti di forza che caratterizzano ICIM in questo anno:

La nuova configurazione societaria: ICIM SpA assorbe la sua controllante ASSOICIM a seguito di delibera dei  soci ANIMA (Federazione della Meccanica Varia di Confindustria) e A.S.A. Srl, Azienda Servizi ANIMA (60%), Ansaldo Energia (20%) e UNIONMECCANICA (10%), accanto a ACIMIT, ASSISTAL, UCIMU, CTI con l’intento di rilanciare le attività dell’ente di certificazione interamente italiano nell’attuale scenario di mercato e rafforzarne l’operatività con obiettivi più ampi, in linea con i risultati attesi dai soci e al servizio delle imprese italiane. Con una più stretta condivisione delle linee strategiche e gestionali, oltre ad interessanti sinergie attivabili, ANIMA e gli altri soci intendono attivare lo sviluppo di ICIM con particolare attenzione ai temi più caldi, come l’Industria 4.0, e agli indirizzi del Nuovo Piano Industriale che guiderà le azioni di sviluppo nel prossimo triennio e avrà come principali riferimenti i settori della meccanica, energia, sicurezza, sostenibilità, formazione, certificazione delle figure professionali.

ICIM è primo ente italiano riconosciuto Agenzia d’Ispezione autorizzata ASME: grazie al certificato AIA-108 rilasciato a New York, ICIM è il primo ente italiano a poter offrire i servizi ispettivi previsti dal codice ASME che definisce le certificazioni per tutte le caldaie e i componenti a pressione destinati al mercato di USA, Canada, Messico e in altri 100 paesi nel mondo, incluse economie sempre più strategiche come Kuwait, Arabia Saudita e Oman. L’ASME – American Society of Mechanical Engineers, fondata nel 1880, con oltre 130.000 membri in 150 paesi – è l’associazione professionale nota per aver sviluppato il Boiler and Pressure Vessels Code – un complesso di norme relative ai recipienti a pressione, generatori di vapore, tubazioni, componenti nucleari – applicato quale standard di riferimento dalla caldareria di tutto il mondo

ICIM è il primo organismo di certificazione in Italia a ottenere il rinnovo dell’autorizzazione per la marcatura dei dispositivi medici secondo i nuovi regolamenti UE: la notifica è stata rilasciata grazie al superamento della verifica che – con il nuovo Regolamento di esecuzione UE 920/2013 – per la prima volta è stata effettuata da una commissione mista (Joint Assessment Team) che vede, accanto agli ispettori della Direzione Generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico del Ministero, un’organizzazione della Commissione Europea e i rappresentanti dei ministeri della salute di due stati membri.

L’approccio one-stop-service (certificazione di prodotto e sistema, qualifica degli installatori, due diligence e qualifica delle white list) e il lancio di servizi dedicati al settore finanziario con lo scopo di uniformare le valutazioni tecniche di prodotti, aziende e impianti prima di finanziare investimenti su media e larga scala, ha permesso a ICIM di vincere per la seconda volta la gara quadriennale con il Gestore Servizi Energetici (G.S.E., l’autorità italiana per le energie rinnovabili) per la verifica dei requisiti di impianti fotovoltaici che beneficiano di incentivi.

Innovazione è Certificazione in 3D: ICIM presenta a MCE 2016 un virtual tour per scoprire il valore della certificazione nell’efficienza energetica. Grazie all’utilizzo della tecnologia immersiva, ICIM propone ai visitatori una esperienza virtuale in una “palazzina ICIM a efficientamento energetico” da compiere in pochi minuti con l’ausilio di occhiali 3D  e di un’app per smartphone dedicata. La mascotte avatar ICIM accompagna i visitatori nel virtual tour a 360° attraverso sei ambienti diversi: appartamento, tetto, spazi comuni (ascensore e locale contatore), garage, tetto esterno e centrale termica dove fissando le icone si accede a 15 video animati (cartoon e infographic) che illustrano i servizi e le certificazioni offerte da ICIM in relazione a prodotti, apparecchiature o impianti presenti nei diversi ambienti.

2015
Visione del mercato, capacità di cogliere le opportunità e anticipare la concorrenza, pluralità di prodotti e servizi a 360°, solide conoscenze, solide competenze, supportano il Brand ICIM che ha conquistato quote di mente e quote di mercato posizionandosi con una riconosciuta leadership in innovazione, competenza, professionalità.
La certificazione nell’ambito dell’efficienza energetica caratterizza l’anno 2015 permettendo ad ICIM un posizionamento consolidato con l’offerta di servizi come la Diagnosi Energetica, la certificazione delle ESCO, le società che forniscono servizi energetici, secondo la UNI CEI 11325, la certificazione dei Sistemi di Gestione dell’Energia secondo la ISO 50001 e la certificazione degli EGE, gli esperti in gestione dell’energia, secondo la UNI CEI 11339.
Il 2015 è anche l’anno in cui si consolida la piattaforma dell’offerta di formazione a catalogo e in house con corsi diversificati e soprattutto con un nuovo sito che si accompagna, in un concetto di comunicazione innovativo, alla gestione di una piattaforma professionale per l’invio di newsletter ad un target mirato.
La partecipazione ad eventi significativi caratterizzano quest’anno: i Mondiali di Canottaggio e il Congresso dei Giovani di Confindustria, eventi che sono accompagnati dalla certificazione di sostenibilità secondo la norma ISO 20121.

2014
Certificazione delle Figure Professionali e Certificazione della Sostenibilità degli Eventi secondo la norma ISO 20121 sono le novità che caratterizzano le attività in questo anno. Novità che affiancano i servizi tradizionali di ICIM e valorizzano il Brand.
Con la certificazione dei Sistemi di Gestione per la Sostenibilità degli Eventi secondo la norma internazionale UNI ISO 20121 ICIM si presenta sul mercato con un indubbio vantaggio competitivo dal momento che certifica importanti eventi sostenibili di diverse tipologie. Tra questi, MCE-Mostra ExpoComfort, fiera leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, organizzata da Reed Exhibitions Italia, che occupa l’intera superficie espositiva di Fiera Milano Rho; il Convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria, a Santa Margherita Ligure; i Campionati Mondiali di Canottaggio under 23 – prima competizione agonistica remiera al mondo certificata per la sostenibilità – a cura di un Comitato Organizzatore che include Istituzioni pubbliche come la Provincia e il Comune di Varese e che si sono svolti nell’area protetta del Lago di Varese; il Congresso nazionale di Domotecnica, rete indipendente di aziende nel campo dell’efficienza energetica che oltre al Congresso, ha messo in certificazione anche il sistema di gestione di tutti gli eventi aziendali (circa 500 appuntamenti formativi, associativi, ecc); BIMU/Sfortec, a Milano, la grande fiera promossa da UCIMU, Associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione, una delle realtà più autorevoli del Sistema Confindustria. Il ventaglio dei servizi ICIM si è arricchito nel campo della certificazione delle figure professionali attraverso la certificazione dell’EGE (la figura professionale che gestisce l’uso dell’energia in modo efficiente) che si affianca alla certificazione delle figure professionali operanti su impianti ed apparecchiature che contengono F-Gas. A questi servizi si aggiunge la certificazione delle ESCo, le società che forniscono servizi energetici.

2013
È l’anno in cui si definisce la Strategia 2013 – 2015. È l’anno in cui si definisce il ‘PARADIGMA’ che testimonia l’obiettivo primario di ICIM: soddisfare le necessità delle aziende e dei loro bisogni impliciti ed espliciti.
Per rendere concreto il suo obiettivo primario, ICIM si pone al servizio delle imprese con una visione olistica della gestione d’impresa proponendo servizi che rispondono a esigenze specifiche e generano ‘valore’.
In questa ottica, ICIM intraprende un percorso che porta ad una maggiore integrazione tra i servizi al fine di mettere al centro l’impresa e focalizzarne le specifiche esigenze.
Ne consegue una riorganizzazione che si accentra su 4 asset – SISTEMI DI GESTIONE;  PRODOTTO E ENERGIA; SUPPLY CHAIN; RISORSE UMANE -, attraverso i quali ICIM è in grado di offrire alle aziende risposte efficaci per tutto ciò che riguarda la gestione e l’organizzazione dei processi aziendali, le esigenze legate ai prodotti e servizi e alle tematiche energetiche, la gestione e l’efficienza della supply chain, le metodologie di gestione e formazione delle risorse umane.
Nel 2013 il Brand ICIM continua a conquistare quote di mente e quote di mercato posizionandosi con una riconosciuta leadership in innovazione, competenza, professionalità grazie alla fertilità del business ICIM in nuove aree di mercato e con clienti di alto profilo e grazie alla proposta di nuovi schemi e nuovi prodotti come  la certificazione delle Figure Professionali e la Certificazione della Sostenibilità degli Eventi secondo la norma ISO 20121.

2012
Sistemi di Gestione, Prodotto, Energia sono i punti forti su cui ICIM opera attestandosi sempre più come Ente di Certificazione Italiano riconosciuto per storia ed esperienza, sostenibilità ed innovazione, competenza e approccio etico.
La presenza attiva nel settore delle Energie continua ad affermarsi portando risultati positivi quali grandi commesse, accreditamenti e nuovi approcci innovativi per la gestione di impresa come il Green Management.
È del 2012 l’apertura a nuovi servizi relativi alla Certificazione delle Figure Professionali che anticipa l’esigenza delle imprese di dotarsi di figure professionali specializzate e qualificate a causa di una maggiore complessità degli interventi richiesti in base alla trasformazione dei sistemi di impiantistica, installazione e manutenzione. È il caso delle figure professionali che nelle fasi di installazione e manutenzione utilizzano i gas fluorurati ad effetto serra e degli operatori che installano e svolgono manutenzione su sistemi alimentati da fonti di energie rinnovabili.
Nel 2012 vengono anche poste le basi per uno sviluppo internazionale grazie al consolidamento della presenza commerciale in Spagna e grazie ad accordi e richieste di collaborazione su mercati esteri.

2011
Continua il trend positivo nel settore delle Energie. ICIM si afferma primario riferimento italiano, e uno dei massimi esperti al mondo, nella certificazione delle fonti di energie rinnovabili e dell’efficienza energetica e opera in tutti i settori:  solare-termico, fotovoltaico, idroelettrico, termoelettrico, eolico, geotermico, sistemi di gestione dell’energia, dichiarazione ambientale e controllo delle emissioni, edilizia, biomasse e biocombustibili.
Emette il primo certificato nel settore eolico in Italia ed è l’unico organismo di certificazione italiano accreditato al rilascio delle Factory Inspection, credenziale per ottenere maggiori incentivazioni previste per l’utilizzo di componenti prodotti nell’Unione Europea.
Nel 2011 crea lo schema di “RistorAbilità” che considera tutte le fasi della ristorazione collettiva ed offre agli utenti la garanzia di un’alimentazione gustosa, sana, varia, rispettosa dell’ambiente e in continuo miglioramento. Questa certificazione è assegnata alla ristorazione in ambito ospedaliero e scolastico.
Nel 2011 nasce la “Fabbrica della Conoscenza” che offre un’ampia gamma di proposte formative e si propone di condividere con tutte le organizzazioni il patrimonio di conoscenze, competenze ed esperienze acquisito da ICIM.

2010
È l’anno delle Energie. ICIM coglie le opportunità di un mercato in grande crescita mettendo a punto standard proprietari come il primo schema italiano per certificare la sostenibilità dei biocarburanti e lo schema “Edificio Sostenibile” oltre ad acquisire esperienze e competenze tali da essere riconosciuto leader di mercato. Nel settore PED, ICIM ottiene dal Ministero delle Sviluppo Economico l’autorizzazione a emettere ecrtificazioni CE di conformità ai requisiti essenziali di sicurezza per le attrezzature a pressione. ICIM apre una nuova sede a Roma.

2009
ICIM mette a punto la nuova immagine coordinata che sottolinea il posizionamento sul mercato in ambito Innovazione e Sostenibilità così come definito dal piano strategico per il periodo 2009-2012.
Sempre in relazione al piano strategico di sviluppo, nuovi servizi vengono definiti e Fluidi in Area Energia e Area Sociale.
Tra questi, in Area Energia, viene messo a punto il nuovo schema certificativo “Edificio Sostenibile” che trova la sua prima applicazione nella certificazione dell’Hotel San Rocco di Orta.

2008
Il CdA approva il nuovo piano strategico per il periodo 2009-2012 che rinnova il posizionamento di ICIM sul mercato. ICIM sviluppa innovativi servizi di validazione e certificazione sul tema dell’energia (nuove fonti energetiche, solare, eolico, biomasse, nucleare, risparmio energetico degli edifici e dei sistemi di produzione, ecc.) e sui bisogni sociali (sicurezza, salute, alimentazione, ambiente, occupazione, integrazione, finanza) allo scopo di promuovere l’innovazione e lo sviluppo sostenibile delle imprese.

2003
L’Associazione I.C.I.M. cambia nome e diventa ASSOICIM.

2000
Nasce ICIM S.p.A. che eredita tutte le attività operative e commerciali dell’Associazione ICIM.

1992
ICIM inizia a sviluppare la certificazione volontaria di prodotto.

1990
ICIM contribuisce alla fondazione della Federazione CISQ che unisce gli undici maggiori organismi di certificazione italiani che operano con specifiche competenze in tutti i settori, e che aderisce, quasi contestualmente, all’accordo IQnet per il riconoscimento all’estero delle certificazioni rilasciate.
ICIM è uno dei primi enti ad essere accreditati per la certificazione dei sistemi qualità ISO 9000.

1988
Nasce l’ Associazione ICIM – Istituto di Certificazione Industriale per la Meccanica – inizialmente con la missione di promuovere la qualità nelle sole industrie meccaniche ma poi estesa agli altri settori merceologici e alle ispezioni e alla formazione.