A disposizione delle imprese italiane di ogni settore e dimensione che vogliono cogliere le opportunità della Quarta Rivoluzione Industriale.

È interamente dedicato a Industria 4.0 il nuovo portale messo a punto da ICIM insieme ad ANIMA-Federazione della Meccanica Varia di Confindustria e a UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione e relativi prodotti.
Accessibile dai siti ANIMA, ICIM e UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, il portale nasce con l’intento di fornire alle imprese italiane, di qualsiasi settore e dimensione, un sito completo per potersi informare sulle opportunità e gli adempimenti previsti dal Piano, porre domande specifiche, richiedere preventivi, gestire lo scambio on-line di documenti necessari per la verifica dell’analisi tecnica.

Il portale è diviso in 4 sezioni: Industria 4.0 e iperammortamento – Leggi, circolari, articoli, commenti, casi ma anche le varie possibilità di finanziamento; Domande e Risposte – per trovare riscontri o porre quesiti specifici in totale privacy; Come usufruire dei benefici fiscali. I servizi ICIM – modalità di accesso alle agevolazioni, come trovare il servizio ICIM adeguato alle proprie necessità e richiedere a ICIM un’offerta per la valutazione tecnica e il rilascio dell’attestazione di conformità; e Area riservata alle aziende clienti ICIM – con la possibilità di caricare in completa cyber-sicurezza i propri progetti di innovazione 4.0.
Grande spazio viene dato allo strumento cardine del Piano, l’iperammortamento al 250%, e all’attestazione di parte terza, obbligatoria per beni di valore superiore a 500.000 €; spazio anche all’analisi tecnica, che l’Agenzia delle Entrate consiglia di avere in ogni caso, anche per investimenti di inferiore entità, per evitare possibili contenziosi in riferimento al beneficio fiscale previsto per gli acquisti di beni in ottica 4.0.

A tal proposito ICIM, quale organismo di certificazione accreditato, offre sempre ampie coperture assicurative a tutela dei clienti che dovessero avere contestazioni del beneficio fiscale goduto.
Nel portale sono illustrate anche le altre misure di incentivazione e sostegno previste dal Piano Nazionale Industria 4.0: alla voce finanziamenti spicca il progetto di sistema Anima Bond Industria 4.0, studiato da ANIMA insieme al Politecnico di Milano per diversificare le tradizionali fonti di finanziamento del debito bancario per investimenti di medio-lungo termine in tecnologie 4.0, per acquisire nuovi impianti, fare ricerca e sviluppo, investire in brevetti o acquisire altre imprese.

Per rispondere ai quesiti delle aziende ICIM, ANIMA e UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE mettono in campo un team di esperti per la corretta applicazione dei criteri previsti dalla legge. In particolare, ICIM è in grado di rispondere a ogni richiesta e a ogni dubbio delle aziende italiane sui temi dell’Industria 4.0. a cominciare dall’interconnessione, un requisito non sempre semplice da soddisfare ma basilare per la definizione dell’innovazione e, dunque, del beneficio fiscale.
Come ente accreditato ICIM può anticipare e gestire tutti i rischi insiti nell’industria 4.0, volgendoli in vantaggio competitivo per le imprese.

Per accedere al portale, clicca qui 

4 maggio 2017