Forte richiamo da parte dell’ISO (International Organization for Standardization) e dello IAF (International Accreditation Forum) alle aziende certificate ISO 9001 e ISO 14001 affinché conformino, al più presto possibile, le proprie certificazioni alle versioni 2015 delle norme.
Infatti entro il 15 settembre 2018 tutte le organizzazioni certificate per i sistemi di gestione per la qualità e per i sistemi di gestione ambientale dovranno aggiornare la propria certificazione ai requisiti delle nuove revisioni delle norme ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015.

Da tale data, le certificazioni emesse in conformità alle precedenti edizioni delle norme non saranno più valide, con possibili ripercussioni negative sulla circolazioni dei propri prodotti e servizi sul mercato nazionale e internazionale.

A oggi, più di 1milione e 300mila organizzazioni pubbliche e private in quasi 200 Paesi hanno scelto le certificazioni ISO 9001 e ISO 14001. La certificazione secondo questi standard rappresenta un messaggio forte e positivo dell’impegno dell’impresa alla gestione della qualità e ambientale di fronte ai propri clienti e fornitori.

La nuova norma ISO 9001, in particolare, promuove un maggior coinvolgimento della Direzione nel sistema di gestione, introduce il risk-based thinking e allinea la policy e gli obiettivi del sistema di gestione per la qualità alla strategia dell’organizzazione.
Le modifiche alla norma ISO 14001, invece, sono focalizzate su alcuni elementi chiave, quali la salvaguardia dell’ambiente e il miglioramento delle prestazioni ambientali, la prospettiva del “ciclo di vita” e la leadership ambientale dell’impresa.

ICIM è organismo accreditato da ACCREDIA per la certificazione dei Sistemi di Gestione per la Qualità e per i sistemi di gestione ambientale rispettivamente secondo le norma UNI EN ISO 9001 e UNI EN ISO 14001 e per le recenti edizioni 2015.

Per maggiori informazioni: Edoardo Dossena (tel. 02 72534259, e-mail edoardo.dossena@icim.it)

20 settembre 2017