Grande affluenza di pubblico al convegno svoltosi martedì 11 luglio presso l’Aula Magna Carassa e Dadda del Politecnico di Milano per assistere alla presentazione di quello che al momento è il più grande impianto fotovoltaico in grid parity realizzato finora in Italia – a Montalto di Castro – e uno tra i più grandi in Europa. Il progetto di Montalto di Castro, costituito da 5 impianti fotovoltaici, rappresenta una svolta fondamentale nello scenario del Fotovoltaico, non solo italiano ma anche europeo: si tratta di un risultato ottenuto grazie ad una progettazione accurata che ha consentito una riduzione del 10% dello spazio necessario all’installazione e del 20% dei tempi di installazione, mentre l’assenza di cavi di comunicazione e la riduzione del 50% dei tempi di manutenzione. A fronte di un costo a MW di picco inferiore al milione di euro, gli impianti di Montalto di Castro vantano un performance rate annuo dell’84%, con un target di 1.798 KWh/kwp.

All’evento è intervenuto anche l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, che ha presentato le prospettive di sviluppo futuro e di sostenibilità economica del fotovoltaico in Italia.
In Italia il volume complessivo di potenza fotovoltaica installata è di 19.261 MW a fine 2016, grazie alla nuova potenza installata pari a circa 369 MW, in crescita di circa il 24% rispetto a quanto accaduto nel 2015. Accanto al mercato primario è attivo per le rinnovabili anche il mercato “secondario”, che ha interessato complessivamente nel 2016 circa 472 MW per un controvalore tra 0,9 mld € e 1,4 mld €.
Inoltre l’analisi pone l’attenzione sulle opportunità di investimento per impianti utility scale in Italia la cui realizzazione comporterà l’introduzione di soluzioni tecnologiche e gestionali innovative al fine di contenere i costi e incrementare la produttività degli impianti. Tali soluzioni potranno essere utilmente sfruttate anche nelle attività di revamping e repowering di impianti esistenti.

In un mercato in costante e continuo mutamento risulta determinante affidarsi ad operatori che garantiscano trasparenza ed affidabilità. Competenze ed esperienze maturate negli anni permettono a ICIM di essere oggi il riferimento italiano e uno dei principali esperti nell’ambito dei servizi di certificazione rivolti al mercato delle energie rinnovabili.
ICIM è tra i pochi organismi al mondo in grado di certificare qualità, sicurezza e funzionalità dei componenti nel settore fotovoltaico.
ICIM valuta efficienza e capacità dell’impianto installato e ne verifica ogni fase costruttiva, dalla progettazione all’installazione.
ICIM certifica i moduli fotovoltaici con schemi certificativi accreditati da ACCREDIA e riconosciuti a livello mondiale secondo l’accordo IEC CB Scheme.
ICIM in qualità di parte terza indipendente, è in grado di fornire valutazioni tecniche non viziate da pregiudizi, favorendo il dialogo fra i vari operatori qualora sorgessero controversie in merito alla qualità dell’impianto.

Per maggiori informazioni: Marco Croci (tel. 02 72534257, e-mail marco.croci@icim.it)

25 luglio 2017