ISO 3834Il processo di saldatura per fusione è largamente utilizzato per la realizzazione di prodotti industriali, semplici e complessi.
Le norme della serie UNI EN ISO 3834 costituiscono ‘presunzione di conformità’‘ in ambito delle Direttive Europee PED, CPD, Recipienti Semplici mentre la loro applicazione è obbligatoria per le opere di ingegneria civile per quanto previsto dal DM 14/01/2008.
L’applicazione delle norme UNI EN ISO 3834 portano benefici ai costruttori per la definizione e il mantenimento dei requisiti di qualità per la saldatura e, in qualità di linea guida per le verifiche/qualifica dei fornitori di prodotti saldati, apportano vantaggi nelle situazioni contrattuali per la definizione dei requisiti di saldatura.
La norma è strutturata in modo da poter essere utilizzata per la fabbricazione, sia in officina che in cantiere, di qualsiasi tipo di costruzione saldata per fusione e la sua applicazione può estendersi ad un ampia gamma di aziende:

  1. produttori di componenti in pressione, insiemi o piping soggetti a normative nazionali o internazionali (PED, ASME);
  2. produttori di strutture saldate per applicazioni impiantistiche tradizionali (impianti e centrali)e per l’edilizia;
  3. produttori che operano nel settore ferroviario e nel campo impiantistico (impianti chimici, petrolchimici, produzione di energia, siderurgici, etc.).

LA CERTIFICAZIONE SECONDO LA NORMA UNI EN ISO 3834
L’azienda che richiede la certificazione può selezionare 3 diversi livelli di requisiti di qualità applicabili sia alla produzione in officina che nel cantiere di messa in opera:

  1. UNI EN ISO 3834-2 Requisiti di qualità estesi;
  2. UNI EN ISO 3834-3 Requisiti di qualità standard;
  3. UNI EN ISO 3834-4 Requisiti di qualità elementari.

Per operare la scelta del livello appropriato, l’azienda deve prendere in considerazione sia i requisiti specificati dal contratto del cliente o da norme e regolamenti applicabili per i prodotti, sia criteri come, ad esempio, i diversi tipi di prodotti e materiali, la rilevanza dei prodotti critici per la sicurezza, eventuali imperfezioni di fabbricazione che possono influenzare negativamente le prestazioni del prodotto realizzato.

ICIM è Organismo accreditato ACCREDIA secondo UNI CEI EN ISO/IEC 17021 e UNI CEI EN ISO/IEC 17065 per la certificazione UNI EN ISO 3834.

Per maggiori informazioni: Edoardo Dossena (tel. 02 72534259, e-mail edoardo.dossena@icim.it)
Per informarsi, e formarsi visita il nostro sito della formazione fabbrica della conoscenza

Per conoscere altri servizi correlati:

  1. UNI EN 1090-1 – Marcatura CE per strutture di acciaio e di alluminio
  2. ISO 9001:2015 – Sistema Gestione Qualità
  3. Certificazione dei Procedimenti di Saldatura e dei Saldatori