Super e Iper ammortamento comportano una maggiorazione del costo di investimento ai fini del calcolo degli ammortamenti, che si traduce in maggiori deduzioni fiscali.
Una eventuale incapienza del reddito di impresa, rispetto a queste agevolazioni, non comporta la perdita del beneficio fiscale ma solo il suo rinvio temporale.
Se una impresa infatti consegue un reddito inferiore alle maggiori deduzioni, derivanti dalle misure fiscali del pacchetto Industria 4.0, risulta incapiente e chiude l’esercizio in perdita fiscale, non potendo usufruire sul momento delle agevolazioni. La perdita fiscale generatasi dall’incapienza può essere tuttavia riportata a nuovo e utilizzata negli esercizi successivi, a compensazione dei redditi futuri realizzati, rendendo così possibile la fruizione del beneficio del super e dell’iper ammortamento per investimenti Industria 4.0

Nell’ambito di Industry 4.0, ICIM supporta le aziende con una gamma di servizi che vanno dall’attestazione dei requisiti per l’accesso ai benefici fiscali dell’iperammortamento, obbligatori per gli investimenti superiori a €500.000 per singolo bene e facoltativi per quelli di importo inferiore, a servizi quali la sicurezza informatica, la business continuity, l’asset management o la sicurezza delle interfacce innovative uomo-macchina.

Per saperne di più entra nel Portale “INDUSTRIA 4.0 E IPERAMMORTAMENTO”, uno strumento unico a cura di ICIM, ANIMA ed UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE o scrivi a industry4.0@icim.it

20 novembre 2017