3D CHECK è un servizio innovativo messo a punto da ICIM e ANIMA, Federazione delle Associazioni dell’industria Meccanica Varia e Affine.
3D CHECK è un strumento di indagine che offre al management di ogni organizzazione visibilità e consapevolezza circa il  posizionamento della propria organizzazione rispetto a requisiti normativi volontari e cogenti applicabili ai propri prodotti e alle questioni ambientali e di sicurezza e salute sul lavoro applicabili.
Obiettivo di 3D CHECK è offrire una fotografia della operatività quotidiana per capire il livello di “conoscenza”, “ottemperanza” e “valorizzazione” degli adempimenti di tipo cogente (leggi nazionali, direttive europee, ecc. relativi all’azienda e ai suoi prodotti) e volontari, nell’ambito delle prassi tecnico-operative e comportamentali in uso anche al fine di generare un processo di miglioramento che possa rispondere sempre di più alle attese dei propri clienti e di tutto il mercato (nazionale e internazionale) in generale.
3D CHECK indaga 3 macro aree:

  1. Area PRODOTTO per monitorare possibili scostamenti da normative, o documenti applicabili, che compromettono la rispondenza a requisiti cogenti o a particolari richieste da parte dei clienti.
  2. Area AMBIENTE per monitorare possibili scostamenti da obblighi di legge e problematiche ambientali relativi ai processi produttivi.
  3. Area SALUTE E SICUREZZA per monitorare possibili situazioni di rischio generate da carenze relative alla sicurezza e salute degli ambienti di lavoro.

I VANTAGGI DI ‘3D CHECK’ PER LE ORGANIZZAZIONI

  1. Avere visibilità circa eventuali scostamenti dei propri prodotti e/o delle proprie prassi operative e comportamentali in merito a requisiti cogenti applicabili (sia nazionali che internazionali) applicabili.
  2. Prevenire situazioni di criticità, contenziosi con stakeholder, reclami e sanzioni per rendere efficaci le performance in materia di ambiente, salute e sicurezza sul lavoro, adeguatezza del prodotto ai suoi mercati di riferimento e/o alle sue possibili applicazioni.
  3. Evidenziare ambiti di miglioramento, reali e potenziali, per consentire una crescita sana, competitiva, vincente.
  4. Incrementare il livello di analisi critica per implementare efficaci logiche di “management and control”.
  5. Incrementare il proprio livello di competitività mediante ad esempio la riduzione di costi, l’abbattimento del livello di rischio di incorrere in sanzioni, la valorizzazzione del proprio brand e del proprio posizionamento sul mercato rispetto a competitor.
Per maggiori informazioni: Edoardo Dossena (tel. 02 72534259, e-mail edoardo.dossena@icim.it)
Per informarsi e formarsi visita il nostro sito della formazione fabbricadellaconoscenza.it