ICIM accreditato per lo schema di certificazione ‘Prodotti e componenti a contatto con l’acqua’

ICIM è stato accreditato da Accredia per schema di certificazione volontaria dei “Prodotti e componenti utilizzati a contatto con acqua destinata al consumo umano”. Lo schema proprietario ICIM anticipa la revisione del DM 174/2004 e consentirà alle aziende italiane di allinearsi ai requisiti della Direttiva Europea 98/83/CE – la cosiddetta DWD, Drinking Water Directive – per quanto riguarda i materiali e gli oggetti che vengono in contatto con l’acqua potabile

I destinatari sono tutti i produttori di tubazioni, pompe, valvole, serbatoi di contenimento e riscaldamento dell’acqua come anche i costruttori di impianti e componenti per il trattamento delle acque, rubinetterie e impianti di trasformazione. Con questo schema ICIM verifica la conformità nella progettazione e produzione dei prodotti e nella scelta dei relativi materiali per evitare “cessioni fuori norma”, a garanzia della qualità e salubrità dell’acqua destinata al consumo umano, cioè tutta quella relativa alla preparazione di cibi e bevande o ad altri usi domestici.
Grazie alla certificazione ICIM, le aziende possono offrire garanzia di una corretta gestion dei rischi derivanti da cessioni chimiche o fisiche e identificare la corretta rispondenza dei propri processi e dei test di laboratorio ai requisiti legislativi. Gli audit di sorveglianza annuali sul sistema di produzione e le prove di cessione su un campione dei materiali/prodotti, consentono la verifica del mantenimento del certificato ICIM nei 5 anni di validità.
Il primo certificato secondo il nuovo schema ICIM-Accredia sull’acqua potabile è stato rilasciato alla Caprari SpA, azienda leader nella produzione di pompe e soluzioni per il ciclo integrato dell’acqua, subito seguito dalla certificazione di valvole prodotte da Valvorobica Industriale, azienda leader nella fornitura di impiantistica idraulica industriale.

Per maggiori informazioni: Valeria Mesolella (tel. 02 72534212, e-mail valeria.mesolella@icim.it)